Nella Giornata regionale delle persone con disabilità  le associazioni Più Valore, Goel  e la Zip.h Cooperativa Sociale, presentano i risultati del progetto “Il Percorso comune: nuove tecnologie e diritto all’integrazione sociale delle persone con disabilità” nella Sala Conferenze dell’ex Convento dei Cappuccini di Bitonto (Bari).

L’evento sarà seguito, passo dopo passo, dalle telecamere di BitontoTv che documenteranno l’importanza dell’uso della tecnologia nel contrasto all’emarginazione sociale.

La manifestazione andrà quindi in diretta streaming  su www.bitontotv.it  a partire dalle ore 16 e garantirà il supporto video dell’interprete L.I.S. per persone sorde.

Tutti coloro che seguiranno la DIRETTA WEB  potranno postare commenti e domande  nella sezione dedicata della pagina FACEBOOK dell’evento >>CLICCA QUI<<

L’iniziativa è stata resa possibile con il “Bando Perequazione 2008”, che ha finanziato il progetto con i fondi del protocollo di intesa tra fondazioni bancarie e volontariato.

Giovedì davanti alle telecamere si alterneranno gli interventi di prestigiosi ospiti, esperti in materia, provenienti da tutta la Regione.

Apre  i lavori  Angelo Caldarola – Presidente associazione Più Valore Onlus – Bitonto (Bari)

Relazionano:

Daniela Altomare – Presidente Ziph.h cooperativa sociale – Bitonto (Bari).

Michele Abbaticchio – Sindaco di Bitonto e Presidente del Coordinamento Istituzionale Piano Sociale di Zona Bitonto-Palo del Colle.

Rosanna Brienza – Docente – Referente C.T.S. “Nuove Tecnologie e Disabilità” – M.I.U.R. Bari,

Domenico Colasanto – Direttore Generale Asl Provincia di Bari,

Mario Giovanni Damiani – Neurologo – Esperto Nuove Tecnologie di Ausilio – Trani (Bari)

Rosa Franco – Presidente Centro Servizi al Volontariato “San Nicola” – Bari,

Elena Laudanna – Ingegnere Elettronico – Consulente Ausili Informatici – Roma

Salvatore Nocera – Avvocato – Vicepresidente Nazionale F.I.S.H. Onlus – Roma

Giovanni Procacci – Senatore della Repubblica – Bitonto (Bari)

Francesca Zampano – Dirigente Ufficio Integrazione Sociosanitaria – Regione Puglia – Bari

A coordinare i lavori Marilena Ciocia, Coordinatrice Area Disabilità – Associazione Più Valore.

L’evento è stato realizzato in rete con il Comune di Bitonto, l’I.P.S.S.C.T. S. Bitonto , l’Istituto Comprensivo “Don Tonino Bello” Palombaio-Mariotto, l’Istituto Comprensivo “Modugno-Rutigliano”, il 3° Circolo Didattico “G.Caiati” e la Rete delle Organizzazioni dell’Area  Disabilità – Bitonto, con il supporto del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola di Bari.

AVVISO:  Per partecipare all’evento del 24 maggio presso la sede del Convegno è obbligatoria la registrazione online  >>CLICCA QUI<<

 

In occasione del 24 maggio – “Giornata regionale delle persone con disabilità” – a Bitonto  si svolge l’evento “Nuove tecnologie e diritto all’integrazione delle persone con disabilità” presso la sala riunioni – ex Convento dei Cappuccini – Via T. Traetta s.n.c.

Aspettando l’evento di Giovedì 24 maggio 2012…

leggi  un breve abstract del  PROGETTO 

leggi un breve abstract del CONVEGNO

Per la partecipazione all’evento di Giovedì 24 maggio è obbligatoria la registrazione gratuita  online da effettuare  entro le ore 20 del 23 maggio 2012   e comunque fino ad esaurimento dei posti disponibili.

>>  REGISTRAZIONE  DEI  PARTECIPANTI  COMPLETATA <<

 

 

 

 

  NUOVE TECNOLOGIE PER LA DISABILITA

 

 

 

La Consulta del Volontariato del Comune di Bitonto, al fine di coinvolgere l’intera comunità nelle proprie iniziative, valorizzare il mondo del Volontariato e partecipare attivamente alla vita di comunità, propone un concorso di idee denominato

“Un logo per la Consulta del Volontariato”

per la progettazione e realizzazione di un logo grafico originale ed inedito da utilizzare quale emblema distintivo della Consulta stessa.

La partecipazione  è riservata agli Istituti di Scuola secondaria di secondo grado, ubicati nel territorio del Comune di Bitonto, con singole classi o con uno/più gruppi costituiti all’interno della classe .

La partecipazione al concorso è gratuita; gli elaborati dovranno essere consegnati in plico chiuso, “senza l’indicazione del mittente”, nei giorni feriali presso Palazzo di Città – (dal Lun. al Ven. 9.00 – 12.00 e Gio. 16.30 – 17.30 –) che ne rilascerà apposita ricevuta.

Il termine ultimo per la presentazione delle proposte  è stato prorogato alle ore 12 di venerdì 25 maggio 2012.

Accedi al   BANDO DEL  CONCORSO  –  MODULI DI PARTECIPAZIONE

 

Il progetto “Il Percorso comune: nuove tecnologie e diritto all’integrazione sociale delle persone con disabilità” nasce dalla sinergia creata fra tre realtà sociali del Comune di Bitonto: l’Associazione Più Valore Onlus, l’Associazione Goel e la Cooperativa sociale Zip.H Onlus, con l’obiettivo di sostenere percorsi in rete di sensibilizzazione, divulgazione e sviluppo del diritto all’integrazione sociale delle persone con disabilità attraverso il proficuo utilizzo delle nuove tecnologie assistive e degli ausili informatici.

Il progetto si propone di potenziare l’attività del Centro di Orientamento Risorse Educative e Didattiche per la Disabilità – C.O.R.E.D.  e del Centro per le Autonomie e le Tecnologie Assistive per la disabilità (C.A.T.A.), realizzati a Bitonto dalla collaborazione tra l’Associazione PiùValore e la Coop. Soc. Zip.h, quale servizio rivolto alle persone con disabilità (particolarmente minori) che vivono situazioni di disagio e/o svantaggio  e  favorire processi di presa in carico globale, di inclusione, di apprendimento ed autonomia anche attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie assistive.

Fondamentale l’attività  del servizio C.A.T.A., svolta da una equipe multidisciplinare costituita da specifiche figure professionali quali psicologo, educatore professionale extrascolastico, O.S.S.  – ed integrata da neurologi, esperti informatici e fisioterapisti  – con competenze specifiche in materia di applicazione delle nuove tecnologie assistive per le persone con disabilità.

Nell’ambito del progetto  l’Associazione Più Valore, attraverso l’acquisizione di ulteriori specifici dispositivi informatici e tecnologie assistive da rendere disponibili nel servizio C.A.T.A., con il supporto di un efficace piano di comunicazione e di azioni integrate in rete tra i vari attori competenti, intende incidere sulla sensibilizzazione, diffusione e sviluppo dei diritti in materia di “nuove tecnologie” per l’ integrazione delle persone con disabilità. Attraverso la progettualità sarà inoltre possibile, per i beneficiari (persone con disabilità, loro famiglie, docenti e relativi operatori che hanno in carico la persona), avere specifiche informazioni sulla corretta individuazione ed  efficace utilizzo oltre ad eseguire verifiche/prove effettive su idonei ausili informatici e nuove tecnologie assistive per la disabilità.

Ulteriore opportunità è la contestuale disponibilità gratuita a poter usufruire, presso la sede del servizio C.A.T.A., di postazioni, opportunamente adattate in relazione alle difficoltà degli utenti, all’ambiente di vita, alle eventuali barriere, per consentire l’accesso alla rete web, quale illimitato canale di informazioni/comunicazioni istituzionali e di settore per la migliore fruizione dei dispositivi/servizi disponibili (nella rete e nel territorio) per il corretto processo di integrazione scolastica, sociale e lavorativa.

Obiettivi del progetto

  • valutazione e consulenza, ai fini dell’applicazioni di tecnologie di ausilio a persone con disabilità, particolarmente minori;
  • favorire la circolarità delle informazioni in materia attraverso un vademecum ed incontri seminariali rivolti alle famiglie, docenti ed operatori del settore;
  • supporto alle famiglie ed alla rete territoriale attraverso l’attivazione di uno sportello informativo per la disabilità.

BANDO PEREQUAZIONE 2008 – Progetto realizzato con fondi protocollo di intesa fondazioni bancarie e volontariato

In programmazione a Bitonto – Giovedì 24 maggio 2012- Sala riunione Ex Convento dei Cappuccini – Via T. Traetta  l’evento illustrativo dei dati di progetto.    Leggi il PROGRAMMA

Per la partecipazione all’evento è obbligatoria la registrazione gratuita  online  entro le ore  20 del 23 maggio 2012

Accedi ora alla REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

 

 

ASSOCIAZIONE  PIU’ VALORE  onlus

Sede Legale: Via Repubblica Italiana, 110

Sede operativa: Via G. Laudisi, 15

– 70032 Bitonto (Bari)

Telefono/ Fax: 080.3715363:

Cellulare: 3283395328

E-mail: associazione@piuvalore.org

 

Comitato “Disabilità e diversabilità”

Telefono/ Fax: 080.3715363:

Cellulare: 3283395322

E-mail: comitatodisabilita@piuvalore.org

Web: www.piuvalore.org

 

COOP. SOCIALE ZIP.h  a r.l. onlus

Sede: Strada Privata Laterale Piazza Ferdinando II di Borbone, n. 18 – 70032 Bitonto (Bari)

Telefono: 080.3756461; Fax: 080.3501088 Cellulare: 3208395749

E-mail: coop.ziph@personabile.org;

C.A.T.: cat@personabile.org

Web: www.personabile.org

Info su  FACEBOOK : Nuove tecnologie e diritto all’integrazione sociale delle persone con disabilità

COMUNICATO A PUBBLICA  DIFFUSIONE

 Apprendiamo con non poca preoccupazione l’evoluzione delle consultazioni tra i partiti e movimenti politici di entrambi gli schieramenti (centrodestra e centrosinistra), rappresentativi della comunità, nell’iter di valutazione e proposta dei candidati all’Ufficio di Sindaco per il Comune di Bitonto.

Pur non entrando nel merito delle scelte, prerogativa incondizionata delle parti in causa, tuttavia rappresentiamo un forte disagio nel potenziale rischio a cui potrebbe sottoporsi la comunità di Bitonto, dinanzi al reiterarsi di scenari politici locali con paventate divisioni intestine insanabili tra le forze partitiche di coalizione, seppur nell’esercizio legittimo della democrazia, piuttosto che condividere una coesione di responsabilità, oggi necessaria nel Paese e più che mai nella nostra Città, per la costruzione condivisa e partecipata di concreti programmi di pianificazione delle prospettive future.

Nelle malaugurate ipotesi di frammentazioni intestine sterili, che in assenza di reali motivazioni programmatiche opposte ponessero in serio rischio la solidità della governance della comunità dei prossimi anni, particolarmente a svantaggio delle categorie più fragili, le scriventi Organizzazioni condivideranno le programmazioni di politica sociale esclusivamente con gli Organi istituzionali al termine delle contese.

Invitiamo inoltre tutte le componenti della comunità e particolarmente gli organismi di partecipazione istituzionale del Comune di Bitonto (Forum, Consulte) a promuovere, in tema, le prerogative proprie in questa delicata fase storica di Bitonto.

Il Coordinamento di rete

 

 

Sei uno studente del IPSSTC “T. Traetta” o dell’ ITC “V.Giordano” ?   REGISTRATI  e partecipa  al  FORUM  “Scuola e Volontariato”

All’interno del progetto “Il Percorso comune. Bitonto, città attiva e solidale”, in corso di realizzazione con il sostegno di Fondazione con il Sud, la Rete delle Organizzazioni dell’Area Disabilità di Bitonto ha inteso avviare la linea di azione Scuola e Volontariato.

Nella convinzione, infatti,  che la piena condivisione della diversità di cultura, di sensibilità e di esperienza, così come della competenza delle scelte sociali e della conoscenza dei processi che le determinano, nasca dalla capacità di sentirsi tutti protagonisti di un unico progetto comune,

 la  Rete  attraverso  l’azione  Scuola  e  Volontariato promuove

– la diffusione della cultura della solidarieta’, dell’accoglienza,  della “diversità” come specificita’ di ogni individuo, dell’appartenenza alla comunita’

–  i valori del volontariato, della cittadinanza attiva  e  del protagonismo sociale

– strategie contro ogni forma di isolamento e/o discriminazione, per l’abbattimento e/o il superamento di antiche e nuove barriere.

Il  percorso comune: Bitonto, comunità attiva e solidale

è un “viaggio nella condivisione”, ispirato dal desiderio di andare “oltre” le inerzie, che si proietta nell’accoglienza  e nell’ inclusione senza barriere e promuove il rilancio dei percorsi istituzionali di partecipazione, competenti e professionali, con tutti gli attori locali del sistema welfare  per il supporto delle “ fragilita’ “

Il percorso di sensibilizzazione si arricchisce di esperienza e professionalità grazie al contestuale contributo del progetto APN Action Point Network  a cura di ECO  – Ente per la Comunicazione umana. 

 

Nella convinzione che la piena condivisione della diversità di cultura, di sensibilità e di esperienza, così come della competenza delle scelte sociali e della conoscenza dei processi che le determinano, nasca dalla capacità di sentirsi tutti protagonisti di un unico progetto comune

LE ORGANIZZAZIONI DELLA RETE  DELL’AREA DISABILITA’

collaborano sinergicamente per promuovere, attraverso l’azione

INTEGRI-AMO GLI IMMIGRATI

– La diffusione della cultura dell’accoglienza, della convivenza pacifica tra i popoli, del rispetto del pluralismo delle culture

– La rimozione di ogni eventuale barriera sociale, culturale, ambientale, psicologica che contribuisce a creare forme di isolamento e discriminazione
– Percorsi interculturali finalizzati alla conoscenza reciproca, alla comprensione delle diversità ed all’integrazione delle “culture altre”.

La Rete, sul tema, organizza un

INCONTRO SEMINARIALE
Progetto “START IT UP. Nuove imprese di cittadini stranieri”

Bari 9 febbraio 2012 – Via Nicolai, n.88   –  ore 16

A cura dello sportello C.I.S.E.I. e con il sostegno di Fondazione con il Sud

Ingresso libero.

Il 2012 è stato proclamato Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni: un’occasione per tutti noi per riflettere su come oggi possiamo vivere e restare in salute più a lungo, allora…

Buon Anno europeo 2012…

Il Consiglio dell’Unione europea, con Decisione del 27 novembre 2009, ha eletto il 2011 anno delle attività di volontariato che promuovono la cittadinanza attiva.

Questa Consulta comunale, unanime nella condivisione di tali principi ispiratori, ha ritenuto opportuno proporre di estendere all’intera comunità cittadina la partecipazione al mondo del Volontariato per la piena consapevolezza delle sue realtà locali, delle molteplici espressioni di gratuità che riescono ad interpretare, divulgandone l’impegno, le attività ed il percorso intrapreso dalla Consulta del Volontariato di attenzione attiva e diffusa alla vita di comunità.

L’anno 2011 ha rappresentato un’opportunità di crescita collettiva: per la comunità, verso un modello di società civile competente in grado di interloquire di continuo con la base e con efficacia con il sistema politico, e per quest’ultimo, verso un modello di governance in grado di accogliere le istanze dei cittadini per produrre “bene comune”.

A conclusione del 2011, pertanto,  il Comune di Bitonto – Consulta del Volontariato, con l’Assessorato alla Politiche Sociali, ha programmato l’evento celebrativo denominato “VOLONTARIATO IN FESTA – il dono della Solidarietà”  previsto per Domenica 18 e Lunedì 19 dicembre 2011, che coinvolge le diverse realtà di Volontariato accreditate nella Consulta e la Comunità tutta.

Domenica 18, dalle ore 10 alle ore 20,  si svolgerà una Festa “di strada”  su  Corso Vittorio Emanuele II, con stand espositivi delle Organizzazioni di Volontariato, spettacoli, musica ed animazione.

Lunedì  19  –  ore 18,  presso la Sala degli Specchi  di Palazzo di Città ,  si terrà il Convegno “Dal 2011 – Anno europeo del Volontariato al 2012 – Anno europeo dell’invecchiamento attivo  e della solidarietà tra le generazioni”, che vedrà il percorso avviato nel “dono della Solidarietà” proseguire con il passaggio del testimone alla Consulta degli Anziani per la promozione di una cultura dell’invecchiamento attivo che valorizzi l’utile contributo degli anziani alla società, la solidarietà e la cooperazione tra le generazioni.


Progetto ICF per l’inclusione delle persone con disabilità

Dal modello ICF dell’OMS alla progettazione nella scuola

“OLTRE le barriere”.  Il percorso comune: costruiamo la rete.

Le nuove Linee guida ministeriali per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità  (Agosto 2009) individuano nel modello I.C.F. (International Classification of Functioning, Health and Desease), redatto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, un linguaggio universale per classificare il funzionamento, la disabilità, la salute, ma soprattutto un approccio innovativo al tema dell’inclusione scolastica verso alunni e studenti con disabilità, per la profonda attenzione che tale modello riserva all’ambiente socio-culturale in cui tale persona vive e lavora.

Il MIUR – Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione  con bando del 2 settembre 2010 ha pubblicato il “Progetto ICF. Dal modello ICF dell’OMS alla progettazione dell’inclusione”,  con l’obiettivo di promuovere nella scuola il nuovo modello e diffondere un nuovo approccio all’integrazione focalizzato sul ruolo determinante che l’ambiente scolastico, nei suoi molteplici aspetti, svolge nell’effettiva integrazione degli alunni con disabilità.

I progetti vincitori del bando mirano, pertanto, ad applicare concretamente ed in via generalizzata la cultura del modello I.C.F. (International Classification of Fuctioning) nel processo di inclusione scolastica, particolarmente negli Istituti scolastici che hanno già avviato itinerari di ricerca in questo campo con il Piano di formazione nazionale I CARE.  Fondamentale, nel percorso progettuale, l’azione integrata nella pratica dell’inclusione, in rete tre le scuole, nell’applicazione del nuovo modello rivolto ad alunni e studenti con disabilità.

La Scuola Primaria Statale – 3^ Circolo Didattico “G. Caiati” (scuola capofila) –  già vincitrice del Bando “I Care” (a.s. 2008-2009) con il progetto “Apparteniamoci” –,  in rete con l’I.P.S.S.T.C. “T.Traetta”, la Scuola Sec. di primo grado “G.D.Rogadeo”, la Scuola Sec. di primo grado “C.Sylos”, il 1^CD “N.Fornelli”, il 2CD “V.F.Cassano” e con la collaborazione del Centro di Orientamento Risorse Educative e Didattiche a cura della Coop. Zip.h Onlus e dell’Associazione PiùValore Onlus  ha presentato a Bitonto  Lunedì 28 novembre 2011 il progetto  approvato ”Oltre le barriere. Il percorso comune: costruiamo la rete”.

La partecipazione all’evento, riservata al personale docente delle Istituzioni scolastiche partners, ha registrato la presenza di 50 destinatari esterni alla rete delle Istituzioni scolastiche partners.

Nel 1^ Appuntamento  – Lunedì 28 novembre 2011  – ore 15.30, tenutosi presso l’Aula Magna della Scuola Sec. primo grado “C.Sylos”  Via Matteotti, 139 – Bitonto,  è stato presentato il progetto dal Dirigente scolastico del 3^ CD “G.Caiati” prof. Nicola Siragusa.  L’evento ha registrato la presenza di 180 partecipanti  accreditati.   Relatore d’esperienza sul tema il  dott. Mario Giovanni Damiani – Neurologo – intervenuto su  “L’ICF come strumento per l’inclusione scolastica degli studenti diversamente abili:competenze. strategie e opportunità”.

Il 2^ Appuntamento –  Mercoledì 30 novembre 2011 – ore 16.00 ha annoverato la presenza del relatore prof. Giuseppe Elia – Preside Facoltà Scienze della formazione -, con un intervento su “ Il modello antropologico del nuovo sistema di classificazione”

Il progetto ora continua con i seguenti obiettivi :

  • Utilizzare la classificazione ICF e in particolare l’ICF-CY  per presentare lo studente con disabilità, durante il passaggio tra la scuola  primaria e la scuola secondaria  di I grado, attraverso un linguaggio comune e condiviso tra i  diversi caregivers.
  • Costruire strumenti di documentazione e comunicazione tra scuola e servizi socio-sanitari  e socio- educativi presenti nel territorio con l’utilizzo dell’ICF per la descrizione del funzionamento dello studente e per  la costruzione di un progetto di vita.
  • Sperimentare la costruzione di modelli operativi di miglioramento da applicare nelle singole scuole sia per la lettura dei bisogni dello studente con disabilità (e di tutti) sia per la progettazione di un nuovo PEI.
  • Analizzare criticamente gli strumenti utilizzati in ciascuna scuola, creare e monitorare i nuovi strumenti dell’inclusione scolastica,  attraverso la stesura di indicatori per l’osservazione della disabilità funzionale al contesto ambiente.
  • Ampliare le reti sociali delle persone con disabilità attraverso lo strumento Social Network di Blackstone per migliorare sia l’ambiente di vita, garantendo una maggiore partecipazione sociale anche attraverso l’uso delle tecnologie assistive.

Aggiornamenti sul progetto online sul network Facebook:

Progetto ICF per la disabilità – Oltre le barriere. Bitonto: